Hotel Palazzo dellà Citta

Il Palazzo fu edificato nel corso del XV secolo e ristrutturato nel 1524 in piena dominazione spagnola. Il suo aspetto attuale è dovuto alla ricostruzione del 1738. Era il palazzo più importante della città, essendo la sede del potere pubblico. Qui risiedeva tanto il Governatore quanto la Corte del Giudice della Bagliva e della Portulania (diritto di Dogana). Annualmente vi si teneva il Consiglio Generale nel corso del quale  si eleggevano tutte le cariche pubbliche che reggevano le sorti della Città. Vi si conservava pure l’archivio della Universitas, l’Annona e la stanza dell’Armeria ad uso dei soldati cittadini (il Battaglione).

 

Era, infine, il Palazzo ove si amministrava la giustizia e si eseguivano le pene: nella parte posteriore ancor oggi è visibile il cortile della carceri (il terribile “Criminale”) ed i locali ove si comminavano varie pene corporali. Ancora a fine settecento lì erano conservati strumenti di tortura come quello per “dare la corda ai rei” e la “Berlina” o (Gogna). L’edificio è stato sede della Pretura e del carcere circondariale fino ai primi anni ’80 del ventesimo secolo.

Powered by themekiller.com